物品 "Cambi Casa d'aste"

Silvestro Lega (Modigliana, 1826 - Firenze, 1895)

Silvestro Lega (Modigliana, 1826 - Firenze, 1895) olio su tela, cm 196x128,5 Bibliografia: - C. Sisi, Nota breve sulla formazione di Silvestro Lega, in Silvestro Lega. 1826-1895. Opere delle collezioni pubbliche e private nel centenario della sua morte, cat. della mostra a cura di G. Matteucci, C. Sisi, Bologna, 1995, p. 29; - F. Mazzocca, Lega, i Macchiaioli e il Quattrocento, cat. della mostra Forl, 14 gennaio - 24 giugno 2007, a cura di G. Matteucci, F. Mazzocca, A. Paolucci, Cinisello Balsamo, 2007; - Carlo Sisi, Ettore Spalletti, Nel segno di Ingres. Luigi Mussini e l'Accademia in Europa nell'Ottocento, cat. della mostra, Siena Complesso Museale Santa Maria della Scala, 6 ottobre 2007 - 6 gennaio 2008, Silvana Editoriale, Milano, 2007, pp. 88, 89, n. 9. Eseguita nel 1857, quando da Modigliana gli venivano commissionate le lunette della Madonna del Cantone, suo primo capolavoro, la copia della Musica Sacra di Mussini ha il sapore di una palese attestazione di affetto per il maestro. Giunto a Firenze nel 1843, Silvestro Lega aveva infatti seguito per un biennio i corsi dell'Accademia di Belle Arti sotto la guida di Servolini e di Gazzarrini, ma al terzo aveva optato esclusivamente per la Scuola del Nudo e aveva preso a frequentare lo studio di Luigi Mussini, da poco ritornato da Roma. lo stesso Silvestro Lega, nella famosa lettera autobiografica inviata all'amico Diego Martelli nel 1870, a ricordare con passione questa pri-ma fase della sua formazione: Lasciai l'Accademia (riservandomi la Scuola del Nudo; alla quale continuai andarvi per moltissimi anni) ed entrai ben accetto nello studio del Prof. Luigi Mussini. Questo distinto artista, di punto in bianco mi svegli la vera passione all'arte. Disegnavo, disegnavo sempre. Ne era contento. [...] Il Prof. Mussini un giorno mi comunic che voleva mettere su una Scuola. In poco tempo arriv al suo intento, coadiuvato dal Prof. Stiiler. Io Norfini, Randi, Lapi, Gordigiani ed un Russo erano gli Scolari. Si lavorava insieme con un amore indicibile. Facevamo dei progressi (ma tutti nella parte di-segnativa, perch ora capisco che di colore ne sapevano poco tutti e due) (trascrizione di Vitali, cit. in Matteucci 1987, p. 39). Il dipinto attesta la convinta assimilazione da parte di Lega delle componenti nazarene e ingriste contenute nell'insegnamento del maestro, e quindi la padronanza acquisita di un metodo caratterizzato dal riferimento a valori astratti, sia formali sia metafisici, senza esclusione tuttavia di attinenze alla realt naturale, patrimonio che riverser nella sua pittura della quotidianit. Sar cos che, come ci ha spiegato Carlo Sisi, La nobilitazione formale della semplice vita quotidiana viene raggiunta da Lega attraverso il tirocinio accademico che, additando i maestri del Quattrocento quali insuperati modelli di perfezione disegnativa, gli aveva anche insegnato a guardare la realt col filtro della loro ingenua e casta bellezza (Sisi 1995, p. 29). Sulla traccia di tali considerazioni non risulter una forzatura considerare il Canto dello stornello di Lega come l'erede laico della Musica Sacra di Mussini閱讀更多

  • ITA
  • 2d 10h

博客文關於 "Cambi Casa d'aste"

成交價 "Cambi Casa d'aste "

A dark coating bronze figure of warrior, China, Ming Dynasty, 17th century
Lot 346 A dark coating bronze figure of warrior, China, Ming Dynasty, 17th century h cm 26 Cambi Casa d'aste
Bottiglia di maiolica di forma ogivale, Albisola. Fabbrica di Gerolamo
Lot 139 Bottiglia di maiolica di forma ogivale, Albisola. Fabbrica di Gerolamo Merega, ottavo decennio del XVII secolo base sagomata e superficie delle pareti modellata da costolature verticali; decorazione monocroma blu a tappezzeria; marca Corona altezza cm 25 Cambi Casa d'aste
Pair of small ivory vases, China, Canton, 20th century
Lot 30 Pair of small ivory vases, China, Canton, 20th century decorazione a bassorilievo con pagode e personaggi, altezza cm 21 Cambi Casa d'aste
Piatto amatorio Deruta, prima met� del XVI secolo
Lot 23 Piatto amatorio Deruta, prima met� del XVI secolo Maiolica policroma. Diametro cm 21,5. Rotto in pi� frammenti e ricomposto in restauro, integrazioni. E� adornato nel cavetto con due mani che si stringono sopra una fiamma, sormontate da una corona. Sulla tesa tralci fioriti ad anello disposti simmetricamente. Questi piatti venivano regalati alla persona amata. La decorazione, spesso accompagnata dalla parola �Fides�, sta a simboleggiare l�amore e la fedelt� Cambi Casa d'aste
Alessandro Mendini
Lot 498 Alessandro Mendini Lampada da tavolo Cubosfera in vetro stampato.Prod. Fidenza Vetraria, Italia, 1968cm 16x17x16 Bibliografia: Domus numero 467, ottobre 1968, p. 35; R. Rinaldi, Alessandro Mendini. Progetto Infelice, p. 49, Ricerche Design Editrice, 1983 Cambi Casa d'aste

找住址和電話號碼於 Cambi Casa d'aste

Genova
Castello Mackenzie
Mura di San Bartolomeo, 16 - 16122
Tel +39 010 8395029
Fax +39 010 879482/812613
Partita IVA: 03706800103
Accounting
Patrizia Zunino
patrizia@cambiaste.com
Milano
Palazzo Serbelloni
Corso Venezia, 16 - 20121
Tel. +39 02 36590462 Fax: +39 02 87240060
Press Office
Flavia Viola
flavia@cambiaste.com
廣告